• News

    Published on 16/09/2014 20:13  Number of Views: 138 
    Article Preview

    I rapporti con Licio Gelli e Mino Pecorelli, il legame con i fratelli Ghiron, gli inviti a iscriversi alla P2 e un vizio molto particolare: quello per le lettere anonime. È una spy story a tinte gialle quella messa a verbale dal maggiore Mauro Venturi, in servizio al Sid (Servizio Informazioni Difesa) tra il 1971 e il 1977, davanti ai pm della procura di Palermo. Un racconto che riavvolge il nastro fino agli anni di piombo e che contiene particolari inediti, oggi al vaglio degli inquirenti, sul periodo trascorso da Mario Mori al Sid tra il 1972 e il 1975.
    ...
    Published on 02/09/2014 19:18  Number of Views: 39 
    Article Preview

    Che cosa succede quando due rottamati & traditi della politica si trovano insieme a parlare del loro comune maestro, Nino Andreatta? Romano Prodi riceve centouno abbracci dal suo pubblico che però non gli fanno dimenticare centouno colpi di pugnale. Ed Enrico Letta sta sereno di fronte alla platea che lo applaude, guardandosi bene dall’accennare al suo licenziamento dal governo. Eppure, senza che nessuno lo nomini, nella sala aleggia lo spirito di Matteo Renzi, che ha sparigliato i giochi e cambiato verso alla politica. Qui si parla di riflessione culturale, di “cultura politica”, di personalità “con visione”, di dibattito da riattivare dentro i partiti, di “signorilità sobria”, di valori, di cattolicesimo democratico.
    ...
    Published on 29/07/2014 13:38  Number of Views: 49 

    Modesta proposta per uscire dall’impasse sulla riforma del Senato.

    Dice Renzi: “il punto qualificante è la non elezione dei suoi componenti”. Il motivo di tale assunto puntiglioso non è chiaro, se non per la gag dell’ipotizzato abbattimento di costi a scopi propagandistici. Comunque prendiamo per buono il principio, sebbene riveli la profonda allergia alla democrazia che da tempo contagia il ceto politico (incentivata/legittimata dal mood tracotante dell’ascesa renziana).
    ...
    Published on 27/07/2014 19:08  Number of Views: 39 
    Article Preview

    Capitalismo e democrazia non vanno molto d’accordo, quantomeno nella fase attuale di capitalismo “maturo” (o meglio putrescente) dominato dalla finanza. Sono vari anni che le teste pensanti del capitalismo internazionale hanno posto il problema. Si pensi al famoso documento della Trilaterale che risale agli anni Settanta. O ai più recenti lamenti della J.P. Morgan contro le Costituzioni antifasciste da spazzare via.
    ...
    Published on 15/07/2014 18:59  Number of Views: 33 

    “Nei confronti del mondo politico occorre… usare gli strumenti finanziari… per l’immediata nascita di due movimenti: l’uno sulla sinistra… e l’altro sulla destra… fondati da altrettanti clubs promotori composti da uomini politici ed esponenti della società civile. Tutti i promotori debbono essere inattaccabili per rigore morale, capacità, onestà e tendenzialmente disponibili per un’azione politica pragmatistica, con rinuncia alle consuete e fruste chiavi ideologiche”. Così scriveva Licio Gelli nel Piano di Rinascita Democratica, elaborato intorno al 1976 con l’aiuto di alcuni “saggi” e sequestrato nell’82 a Fiumicino nel doppiofondo della valigia della figlia Maria Grazia.
    ...
    Published on 27/06/2014 23:22  Number of Views: 58 
    Article Preview

    Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una crescente messe di nuovi testimoni sul caso Moro. L’antecedente, risale a circa una dozzina di anni fa, con la comparsa di Antonino Arconte, sedicente ex gladiatore (il cui nome non compare in nessuno degli elenchi conosciuti), che sosteneva di aver ricevuto, sin dal 5 marzo 1978, l’incarico di recarsi in Libano, imbarcandosi sotto il nome di G-219, per avvicinare il leader dell’Olp Arafat e chiedergli di intercedere presso le Br, per ottenere la liberazione di Moro. E, dato che il rapimento avverrà solo il 16 marzo, questo fa dire ad Arconte che il servizio era al corrente dell’agguato delle Br.
    ...
    Published on 25/06/2014 23:12  Number of Views: 251 
    Article Preview

    Nel 1980 un romanzo anticipò il sequestro del generale Dozier e descrisse gli intrecci e le trame delle Brigate Rosse, tra servizi segreti russi, americani e italiani, nel pieno dello scontro tra palestinesi ed israeliani. Una spy story che disegnò l’identikit del capo delle BR, il criminologo Giovanni Senzani. Una storia ambientata a Napoli che, riletta alla luce delle indagini degli ultimi anni, non finisce di stupire.
    ...

    Page 1 of 8 1 2 3 4 5 6 7